Archivio

Post Taggati ‘animazione’

Persepolis di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud

23 Aprile 2008 Commenti chiusi

Marjane ha otto anni. Vive a Teheran ed è una piccola peste che indossa scarpe da ginnastica alla moda, si dichiara fan di Bruce Lee e sogna di diventare qualcuno da grande, magari una profeta. Nel giro di pochi anni nel suo paese inizia una rivoluzione cha fa cadere il governo dello Scià e forma la repubblica islamica. I suoi genitori progressisti vedendo sempre più opprimenti i controlli della polizia sulle abitudini degli iraniani decidono di mandare Marjane a studiare in Europa, a Vienna. [continua...]

Ratatouille di Brad Bird

18 Ottobre 2007 2 commenti

Il nuovo film Pixar firmato da Brad Bird colpisce nel segno ancora una volta. Si parla (e chi non lo sa) di Remy, un topo dall’olfatto sviluppatissimo che la colonia con cui vive sfrutta per non morire avvelenata. In realtà Remy è stanco di mangiare schifezze prese dalla spazzatura, con il suo talento vorrebbe creare accostamenti culinari mai provati prima come suggerisce il più grande cuoco francese Auguste Gusteau sostenitore della teoria, divenuta libro, che chiunque possa cucinare.
Remy che ha un fratello tontolone e ciccione, Emile, e un padre brontolone perderà tutta la colonia in seguito ad un avvenimento rocambolesco e imprevisto. Solo e abbandonato scopre che per tutto questo tempo è vissuto a Parigi, la città del buon cibo, la città di Auguste Gusteau. Remy aiutato da uno spirito guida particolare scopre di trovarsi nei pressi del famoso ristorante del cuoco. Nella cucina lavora un variegato gruppo composto da: Skinner il capo chef, un omino che sbraita tutto il tempo (Brad Bird ha diretto qualche episodio dei Simpson, forse questo il perché del nome); Lalo cuoco di colore con un passato da acrobata in un circo; Horst dal passato carcerario misterioso; Pompidou bandito dai tavoli da gioco di Las Vegas e Montecarlo; Larousse che forniva armi per una resistenza che ha resistito poco; Colette l’unica donna e Linguini il nuovo sguattero.

Prosegui la lettura…

I Simpson: il film – David Silverman

23 Settembre 2007 2 commenti

Dopo anni di attese, tra pronostici e notizie false diffuse, esce finalmente anche in Italia il film sui Simpson. Secondo molti, e non a torto, la cosa è avvenuta per risollevare le sorti della serie che da un po’ di anni sembra aver perso lo smalto iniziale, sia per quanto riguarda le storie che per la ferocia della satira e l’utilizzo di sottotesti vari. Nonostante questo, la serie TV ha continuato a riscuotere un notevole successo in tutti i paesi e la sua critica nei confronti dell’America, anche se si è un bel po’ ammorbidita, ha continuato a colpire tutti indistintamente: i politici e la politica di destra come di sinistra, le contraddizioni della società, americana e non, senza risparmiare nessuna classe sociale perché sono tutte unite dagli ideali del cinismo, dell’arrivismo, dell’arroganza, della bassezza, della faciloneria, dello scaricabarile, della manipolazione, della soluzione facile e drastica ai problemi quotidiani o straordinari. Una società spezzettata e contraddittoria ma senza dubbio colorita, ricca di sfumature e di differenze che si possono notare mettendo a confronto ad esempio i due vicini di casa più famosi di Springfield: Homer Simpson e Ned Flanders. Il primo risolve le sue ansie e paure bevendo da Boe, il secondo in un religiosità esagerata. Ma le contraddizioni che Matt Groening e compagnia mettono in evidenza da una ventina di anni sono evidenti anche analizzando da sola la famiglia Simpson.

Prosegui la lettura…